Altro giro nuova corsa: si riparte in classe seconda!

art-1238602_960_720Dopo le meritate vacanze si riparte con slancio verso una nuova avventura: la seconda. Come procedere? Sicuramente ci sono da progettare i primi dieci giorni di scuola con attività di accoglienza e ingresso e, importantissimo, predisporre la progettazione per tutto l’anno scolastico. All’inizio dell’anno è sicuramente opportuno riproporre alcuni argomenti trattati in classe prima e sondare con giochi e attività mirate ciò che sarà oggetto di ripasso nelle prime settimane di lezione. Questo tipo di impostazione ci consente di capire quali competenze siano state acquisite e quali invece abbiamo ancora bisogno di rinforzo. Non dimentichiamo che in seconda si sviluppano e si evolvono i processi mentali avviati in prima elementare: dal pensiero intuitivo (tipico del periodo scuola dell’infanzia – primo anno della primaria)  ci si avvia al pensiero operatorio-concreto tenendo comunque conto che risulta ancora necessario operare concretamente (la dimensione astratta non è ancora ben formata) proponendo attività legate alla percezione, alla manipolazione, alla rappresentazione e simbolizzazione. Le attività e i laboratori avviati in prima troveranno il loro naturale sviluppo attraverso percorsi di apprendimento legati all’esperienza diretta del bambino a partire anche dai suoi interessi reali. Proprio per questo motivo i momenti di confronto, gioco, attività guidate consentono all’insegnante di sondare i campi di interesse dei propri alunni e predisporre percorsi motivanti e stimolanti in cui la curiosità assume un ruolo importantissimo. È proprio dall’attività percettiva che comincia a svilupparsi la fase delle operazioni mentali astratte.

Durante la prima settimana di accoglienza (che solitamente viene avviata in concertazione con le altre docenti di classe) è utile predisporre delle attività-gioco che consentano di osservare i bambini da un punto di vista relazionale-emotivo (dopo tre mesi di vacanze non è mai facile riprendere i rapporti lasciati a giugno e ristabilire i contatti con il mondo della scuola) ma anche per “valutare” le conoscenze pregresse e predisporre il piano delle attività. A tal proposito può essere interessante predisporre delle attività trasversali che aiutino i processi di socializzazione (in vista anche di possibili nuovi ingressi) e servano immediatamente da collante per ricreare il buon clima della classe. A tal proposito proporrò ai miei alunni un grande cartellone dei compleanni pensato con i grafici a barre (nello specifico ideogrammi). In questo caso ripassiamo un argomento di matematica (raccolta di dati e loro rappresentazione attraverso grafici legato alle prime esperienze di statistica) ma anche di storia (ripasso dei mesi dell’anno in ordine cronologico). Decido di scegliere delle icone ad hoc (torte con le candeline in base all’età del bambino e della bambina), colori diversi per mese e nome alunno/a.20170916_143948.jpg

Molti giochi e attività verranno invece proposti alla LIM: giochi di calcolo veloce, quiz da risolvere, utilizzo di strumenti nuovi, indovinelli di logica. Per riprendere confidenza con il quaderno (si passa dai quadrettoni ai quadretti di seconda) verranno proposte attività creative basate su sinfonie cromatiche e sulle forme ispirate anche al metodo Bortolato. 20170905_170947Il suo quaderno Concentrazione e serenità con le cornicette e i mandala (Proposte grafiche per armonizzare i tempi di lavoro nella scuola primaria) è un’ottima risorsa a tal proposito… e non solo (facilitano l’orientamento sul quaderno, rilassano e tranquillizzano, tengono viva la concentrazione e stimolano l’impegno, danno soddisfazione, aiutano a curare il tratto grafico, ecc.).

Durante la prima settimana si predispongono anche le prove d’ingresso, elaborate con le colleghe delle classi parallele, che potrebbero riguardare: i raggruppamenti su base 10, calcolo mentale con coppie amiche, semplici operazioni in riga entro il 20, ripasso dei numeri (scrittura in cifra e in lettera, confronti di grandezze, contare in senso progressivo e regressivo, associare un numero ad una quantità data, ecc). Questo ci consentirà di affinare il concetto di quantità e di numero. In questa fase non dimentichiamo di riprendere anche alcuni concetti topologici che verranno approfonditi e i concetti di insieme, sottoinsieme, appartenenza, inclusione, relazione, corrispondenza biunivoca, equipotenza, utili per la comprensione delle operazioni aritmetiche e lo sviluppo della logica.

Non dimentichiamo che la parola chiave per l’avvio del nuovo anno scolastico dovrà essere ancora una volta: GIOCO! Ebbene sì. Gioco intelligente come approccio ludico che consente di vivere la matematica come attività estremamente socializzante, creativa e divertente basata sulla progettazione e sulla scoperta che non si può esimere dall’impegno e dalla precisione.

Buon Anno Scolastico a tutte e tutti 🙂

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*